Chi sono:

Stefano Fraccaroli, architetto, alla soglia dei 50 anni decisi che non potevo proseguire nel solco di una vita “convenzionale”: non me la sentivo.
Ho iniziato un percorso di scoperta del mio “se” con approfondimenti progressivamente più impegnativi e significativi.
Un percorso che non si concluderà mai
Sono sposato ed ho 3 figli.
Oggi sono alla soglia dei 59 anni, con tanti, tantissimi progetti.
Pratico sport a livello godurioso. Ciclismo, Kayak, Camminate…
Vivo sul lago di Garda e sono innamorato di questi luoghi meravigliosi, comprese le colline Moreniche che lambiscono a sud il mio Paese, Peschiera del Garda.

Che cosa faccio:

Mi occupo di architettura a 360 gradi; la mia attività infatti comprende sia gli studi progettuali preliminari, i progetti definitivi ed esecutivi e la direzione lavori sino alla completa conclusione della pratica con la agibilità.
Gli ambiti edilizi praticati spaziano dalla residenza, al turistico ricettivo, dal produttivo artigianale sino all’urbanistica.
Scorgendo all’indietro la mia trentennale (e oltre) attività si nota che è più che altro improntata verso la ristrutturazione piuttosto che sulle nuove costruzioni.
Pur non disdegnando la nuova edificazione se collocata dove vi sono stati i giusti presupposti ambientali, l’aver privilegiato la ristrutturazione è un aspetto in sintonia con il mio modo di essere tendente a salvare in maniera effettiva e vera il patrimonio naturalistico in cui abitiamo.

Già 30 anni fa, nella mia tesi di laurea, mi sono occupato di temi in cui la sensibilità ambientale fu il cardine; si trattò della progettazione di un sistema parco sulle sponde del lago di Iseo con prioritaria attenzione delle aree omogenee dei biotipi nonché della connessine a rete tra di essi

È difficile separare la mia attività professionale di architetto progettista con la mia vita privata ed il mio modo di essere, volto alla ricerca della vera essenza della vita, del suo significato profondo e della riconoscenza per quello che Dio ci ha donato.

In Mondo Evolutivo sono responsabile del progetto di ristrutturazione e direzione Lavori del nuovo centro.
Sarà una nuova realtà immersa nel verde dove si svolgeranno le attività di consulenza , formazione, intrattenimento, turistiche nata dal recupero di un sito dismesso.
Il progetto si caratterizza per il dialogo con gli elementi naturali nel quale è inserito, per l’uso di materiali ecocompatibili, per il rispetto e la valorizzazione delle preesistente per l’utilizzo ecologico e sostenibile dell’ambiente.
Linee guida alle quali ho aderito con entusiasmo rispettando in pieno la mia personalità e le mie preferenze professionali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenti sul post